Oggi 26 Gennaio, ho passato il mio primo Australian Day a Melbourne, e la città si è radunata intorno a una bellissima manifestazione pacifica contro questa festa e la sua data.  

A manifestare c’erano persone di ogni etnia, religione e età, una lotta silenziosa e pacifica contro la verità che lo Stato oscura dietro questa festa. 

AUSTRALIAN DAY OR INVASION DAY?

Il 26 gennaio si festeggia lo sbarco della prima flotta britannica che prese in gestione la prima colonia australia/britannica nel 1788. 

Peccato che in questo giorno del 1788 inizió lo sterminio aborigeno.

Nel 1770 James Cook “scopre” l’Australia e il regno inglese impianta le prime colonie penali nel 1788. All’epoca in Australia vivevano oltre 1 milione di aborigeni, popolo di cacciatori-raccoglitori con una grande tradizione culturale e spirituale. 

TERRA NULLIS

La Gran Bretagna dichiara però che l’Australia è la Terra di Nessuno, completamente disabitata e inizia così la silenziosa caccia per lo sterminio degli aborigeni e per conquistarne le terre. I coloni avvelenano l’acqua delle fonti, uccidono e massacrano migliaia di donne e bambini.

Nel 1830 rimangono 80.000 sopravvissuti, oggi quelli rimasti vivono ai margini della società, impossibilitati nel poter condurre la vita dei loro antenati.

STOLEN GENERATION

Tra il 1930 e il 1979 circa 100.000 bambini aborigeni sono stati stappati dalle loro famiglie con l’intento di privarli della loro identità culturale, furono deportati in collegi ECCLESIASTICI dove subirono i peggiori maltrattamenti fisici e psicologici,  

Si parla di esperimenti fatti su di loro, con virus. 

Così nasce la STOLEN GENERATION la generazione rubata.

OGGI 

Nel 1991 la Corte Suprema Australiana ha rimosso il mito orrendo della Terra di Nessuno.

Nel 2008 il primo ministro fa le scuse ufficiali alle popolazioni aborigene per la Stolen Generation. 

L’apporto degli aborigeni alla popolazione carceraria è di circa il 13% più alto rispetto alla popolazione bianca.

Nel NSW i giovani aborigeni possono essere arrestati anche solo per sospettosi un possibile reato.

In altri stati possono essere arrestati per crimini che generalmente ( per la popolazione bianca) non prevedono la detenzione.

Le condizioni sono degradanti e il numero di suicidi sempre più alto.

L’impero britannico CIVILE E DEMOCRATICO ha distrutto una delle più antiche civiltà umane in 100 anni, 

Un milione di persone che viveva in Australia da migliaia di anni si è vista portare via tutto, compresa La Vita.