A volte arriva dal nulla, altre lo fa scaturire un’azione, oppure prende vita da una parola sbagliata, da un ricordo, da uno specchio o da un pensiero negativo. 

Parlo del buco nero, della voragine che preme sul petto e ti affanna il respiro, di quei pensieri oscuri che arrivano dal profondo delle viscere e ti inghiottono viva mentre cerchi di prendere più aria possibile prima di essere sopraffatta del tutto, schiacciata.

Parlo di quei momenti che inevitabilmente arrivano, spesso senza preavviso e ci soffocano, le tenebre calano come il sipario di un teatro e oscurano tutta la lucidità che avevi sino a qualche attimo prima. 

Lavori tanto per raggiungere un obbiettivo e te ne freghi degli ostacoli, li salti, ci cadi sopra e ti rialzi, ti graffi ma continui, poi all’improvviso tutto si capovolge, non vedi più la fine ma solo gli incidenti di percorso, non vedi più le tappe raggiunte ma solo quelle perse, non vedi più i sacrifici ma solo gli sbagli.

Succede, a me succede. Mi durano relativamente poco questi momenti ma succedono, se un attimo prima procedo dritta come un treno capita che all’improvviso riesco solo a denigrarmi e a pensare che sto sbagliando.

E cerco di dargli una via d’uscita, a questi momenti, cerco di sfogarmi che sia attraverso la scrittura, un pianto o una corsa ( non è vero non corro mai!)

Lo hai già affrontato, sai che è un momento e che una volta passato penserai di essere stata un idiota  per esserti buttata cosi giù ma i demoni sono dentro di noi, e pensare di non averne è da stupidi. 

Parliamo sempre di quanto sia bello questo, di quanto sia felice quell’altro, parliamo di cose meravigliose e spesso raccontiamo solo la parte bella di un momento. 

Abbiamo l’abitudine di mostrare una vita felice e perfetta, senza mostrare le debolezze e il pezzo mancante del puzzle.

Quante volte parliamo dei nostri problemi? Quante volte ci sentiamo libri di aprirci totalmente anzi che mostrare una maschera per paura di sembrare deboli? 

Non si tratta di essere deboli, ma Umani.

Lo hai già affrontato, sai che è un momento e che una volta passato penserai di essere stata un idiota  per esserti buttata cosi giù ma i demoni sono dentro di noi, e pensare di non averne è da stupidi. 

Bisogna parlare anche dei momenti difficili, dell’altro lato della medaglia, della fatica di credere in se stesse anche quando sembra difficile, per sfogarci e per renderci conto che è normale, che non siamo sole, che i momenti negativi esistono per tutti. 

Ho imparato che quando l’ansia, o la paura, o la depressione, o i demoni, o i pensieri negativi o chiamateli come vi pare, arrivano l’unica cosa da fare è lasciarli passare, arrendersi al fatto che ci sono anche momenti bui, senza dimenticarsi pero che siamo noi i padroni della nostra mente, e possiamo accendere la luce in qualsiasi momento.