guida di viaggio gran canaria<br />

ISOLE CANARIE

Gran Canaria

guida di viaggio gran canaria

Quest’isola mi ha accolto in un momento delicato della vita, non ci siamo piaciute subito, ho però scovato la sua bellezza tra un on the road e le passeggiate sull’oceano.

Sono certa che la mia Guida ti sarà utile per organizzare il tuo itinerario di viaggio a Gran Canaria. 

Itinerario di viaggio a Gran Canaria: quando tempo rimanere, periodo migliore, come muoversi e costo del viaggio.

Gran Canaria è una delle sette isole principali dell’arcipelago delle Canarie, situato nell’oceano Atlantico al largo delle coste nord-occidentali dell’Africa. La sua storia risale ai tempi degli antichi popoli indigeni chiamati i Guanci. La cultura dell’isola riflette le influenze spagnole, africane e latinoamericane, con una vibrante scena artistica, musicale e culinaria.

 

È la terza isola dell’arcipelago per grandezza, con una superficie di circa 1.560 chilometri quadrati, è anche l’isola più popolata.

 

 

Gran Canaria presenta una varietà di paesaggi che va dalle spiagge sabbiose ai canyon dell’entroterra. È nota per le caratteristiche formazioni vulcaniche, come il Roque Nublo e il Roque Bentayga, che offrono spettacolari viste panoramiche.

Nonostante le dimensioni relativamente piccole, ospita una ricca biodiversità: foreste di pini, palmeti, parchi nazionali e riserve naturali; è sede di numerose specie endemiche e rare di piante e animali, che la rendono  una meta perfetta per gli amanti della natura e degli uccelli.

I periodi migliori per visitarie le Canarie

Il clima di Gran Canaria è caratterizzato da temperature miti e piacevoli tutto l’anno. 

Grazie alla sua posizione nell’oceano Atlantico e alla sua vicinanza all’Africa, l’isola gode di un clima subtropicale che la rende una destinazione ideale per le vacanze in qualsiasi stagione. Le temperature medie variano dai 20°C ai 28°C durante il giorno, offrendo condizioni perfette per rilassarsi sulla spiaggia o per esplorare le meraviglie naturali dell’isola. Anche durante i mesi più freddi, le temperature diurne rimangono piacevoli, con temperature notturne che possono scendere leggermente, ma raramente sotto i 15°C. 

Le piogge sono rare lungo la costa, aumentano leggermente addentrandosi nel cuore dell’isola, di pari passo con le temperature più fresche. 

Il periodo caldo e con più affluenza turistica è quello delle vacanze estive, che vede l’isola come una delle mete più richieste da italiani ed europei. Per chi cerca un clima mite e primaverile perfetto per trekking e scoperte senza troppa folla, meglio i primi mesi dell’anno. 



cosa vedere a gran canaria

Agaete Piscina Natural

cosa vedere a gran canaria

Come muoversi: noleggio auto e mezzi pubblici.

Gran Canaria offre una varietà di opzioni di trasporto per esplorare l’isola. Una delle più comode – e che ti consiglio-  è noleggiare un’auto per esplorare liberamente l’isola e raggiungere facilmente le spiagge remote e i villaggi pittoreschi. Io ho noleggiato l’auto direttamente dall’aeroporto oppure a Las Palmas con LENCAR.

Per chi preferisce non guidare, l’isola ha un’efficiente rete di autobus che collega le principali città e le attrazioni turistiche, puoi consultare le tratte qui. Inoltre, i taxi soprattutto per le tratte brevi in città sono abbastanza economici per la media europea. Personalmente li ho trovati più cari al sud dell’isola. 

Gran Canaria è servita principalmente dall’Aeroporto di Gran Canaria (LPA), situato a circa 18 chilometri a sud della capitale Las Palmas. Per raggiungere Las Palmas in taxi il costo è di circa 40€ per 20 minuti di strada senza traffico. Ci sono anche. icollegamenti con Global, la rete di autobus sopracitata.

 

Cosa fare e cosa vedere a Gran Canaria: le spiagge più belle e i trekking

Le spiagge più belle di Gran Canaria

Playa de Maspalomas: situata nella parte meridionale dell’isola, questa spiaggia è famosa per le sue immense dune di sabbia dorata. Playa de las Canteras: questa lunga spiaggia di sabbia si trova nella città di Las Palmas, ho vissuto proprio qui davanti. La prima parte della spiaggia, quella più a sud, è adatta a chi vuole prendere lezioni di surf e cimentarsi in questo sport. Proseguendo verso Nord la sabbia si fa più dorata e le onde più calme.

Playa de Amadores: conosciuta anche come “Playa de los Amadores”, è situata nella zona di Puerto Rico ed è rinomata per le sue acque cristalline e la sabbia bianca. È un luogo ideale  godersi il tramonto.

Playa de Güigüi: spiaggia remota e selvaggia si trova sulla costa occidentale dell’isola. Accessibile solo tramite un’escursione a piedi o in barca, è circondata da scogliere imponenti e offre un ambiente tranquillo e isolato per chi vuole immergersi nella natura incontaminata.

Agaete Piscine Natual: ho visitato questa insenatura dove grazie alla potenza delle onde si formano piscine naturali che permettono ai visitatori di fare il bagno in sicurezza. Un posto caratteristico e piacevole per una passeggiata.

guida di viaggio gran canaria
guida di viaggio gran canaria
GRAN CANARIA

Trekking da fare a Gran Canaria

Roque Nublo e Pico de las Nieves sono due delle attrazioni naturali più iconiche di Gran Canaria, entrambe offrendo esperienze spettacolari ma differenti.

Come arrivare a Roque Nublo e Pico de las Nieves Gran Canria

Roque Nublo è una formazione rocciosa emersa da un antico vulcano, situata nel cuore dell’isola di Gran Canaria ed è raggiungibile tramite una bellissima escursione. Il sentiero per Roque Nublo offre viste mozzafiato sulla campagna circostante e sull’oceano Atlantico. Nei giorni nuvolosi si può ammirare letteralmente un mare di nuvole che fa sembrare le isole intorno come sospese.

La via più comune per raggiungere il Roque Nublo è in auto. Da Las Palmas o da qualsiasi altra parte dell’isola, segui le indicazioni per Tejeda. Una volta a Tejeda, segui le indicazioni per il parcheggio del Roque Nublo. Dallì, ci sono circa 1,5 km di sentiero che porta al Roque Nublo. Il parcheggio è gratuito, ma può essere affollato durante i fine settimana e nei periodi di alta stagione. Se preferisci esplorare il Roque Nublo a piedi, ci sono diverse opzioni di sentieri escursionistici che partono da Tejeda o da altre località vicine. Questi sentieri offrono splendide viste panoramiche e un’esperienza più immersiva nella natura dell’isola.

 

Il Pico de las Nieves è la vetta più alta dell’isola di Gran Canaria, situata nel suo centro geografico. Anche per raggiungere il Pico de las Nieves, da cui si puùò ammirare in lontanaza anche Roque de Nublo, la soluzione più pratica è in auto. Da Las Palmas, prendi la strada GC-15 in direzione di San Bartolomé de Tirajana e poi segui le indicazioni per il Pico de las Nieves. Lungo la strada, troverai diversi punti panoramici da cui ammirare le splendide viste dell’isola. Una volta al parcheggio del Pico de las Nieves, ci sono brevi sentieri che conducono ai punti panoramici principali.

Barranco de Guayadeque è uno  spettacolare barranco (canyon) e offre una serie di sentieri escursionistici che permettono di esplorare la natura selvaggia e la storia dell’isola. Lungo il percorso, è possibile ammirare antiche grotte antiche.

Ruta de los Volcanes è un sentiero escursionistico che attraversa il parco naturale di la Caldera de Taburiente e offre viste spettacolari sui crateri vulcanici e sui paesaggi montuosi dell’isola.

Presa de los Hornos porta alla diga di Presa de los Hornos, il sentiero è circondato da paesaggi spettacolari e offre l’opportunità di vedere la fauna locale, tra cui uccelli e lucertole.

gran canaria
cosa mangiare alle canarie
guida di viaggio gran canaria

Quanto costa un viaggio a Gran Canaria

I costi di Gran Canaria sono in linea con la media europea sia per quanto riguarda alloggi e cibo.

Si trovano sistemazioni di ogni fascia di prezzo in base alle necessità. Ci sono diverse surf house, hotel di fascia media e di lusso, se si preferisce un appartamento consiglio Airbnb.

 

Cosa mangiare di tipico a Gran Canria

Alcuni dei piatti tipici da assaggiare in un viaggio alle Canarie

 

  • Papas Arrugadas con Mojo: sono piccole patate bollite con la buccia, servite con salsa mojo rossa (piccante) o verde (più delicata).

  • Pescado a la Sal: questo metodo di cottura consiste nel cuocere il pesce intero nella crosta di sale marino. Il pesce rimane succulento e delicato al palato, conservando tutto il suo sapore naturale.

  • Ropa Vieja: un’altra pietanza tradizionale della cucina canaria, la ropa vieja è uno stufato ricco e saporito a base di carne di manzo, pomodori, cipolle, peperoni e spezie. Viene spesso servito con patate o riso.

  • Queso de Flor: formaggio tipico di Gran Canaria prodotto con latte di capra e vaccino e stagionato in foglie di fico. Ha un sapore unico e ricco, perfetto da gustare con un bicchiere di vino locale.

  • Gofio:  è un alimento base delle Canarie, fatto con farina di cereali tostati (solitamente mais o grano). Viene utilizzato per preparare varie pietanze, come il gofio escaldado (gofio mescolato con brodo) o i desserts come i bizcochos de gofio.

  • Pata Asada: consiste in una spalla di maiale marinata e arrostita lentamente fino a raggiungere una consistenza tenera e succulenta. È spesso accompagnato da patate e verdure grigliate.

  • Guiso de Garbanzos: uno stufato ricco e saporito a base di ceci (garbanzos), una delle fonti proteiche più comuni nella cucina delle Canarie. I ceci vengono cotti lentamente con una varietà di ingredienti, tra cui carne (come maiale, pollo o manzo), patate, cipolle, pomodori, aglio e spezie. Si trova anche in versione vegana. 
  • Jamon: come in tutta la Spagna anche qui non manca il prosciutto crudo nelle sue migliori varietà.

Non mi resta che augurarti un buon viaggio, ora sai come organizzare un viaggio a Gran Canaria, quali cose vedere e cosa fare per creare un itinerario perfetto. Non manca che preparare la valigia, ecco alcuni dei miei essenziali i viaggio durante la permanenza alle Canarie.

Essenziali in viaggio

Shampoo solido Maestrale

È il mio preferito di Make Your Greener. Codice LUCIA5 valido su tutti i prodotti

Zaino da viaggio

Bagaglio a mano, da stiva quando è pieno e da città. Il mio zaino inseparabile nei giri del mondo

Assicurazione di viaggio

usa il codice “sarda” per uno sconto sulle assicurazioni di Chapka